25 novembre 2020 – Lettera alle donne

Succede sempre che…

Una donna, dopo aver subito, per anni, maltrattamenti di ogni tipo

succede che messa di fronte al suo “insopportabile” trova la forza di dire: basta! Allora sì. Esce dalla sua solitudine e ne parla con un’amica che conosce, che conosce un’altra amica, che sa di un Centro Antiviolenza, dove ci sono donne che l’accolgono e ascoltano la “sua parola” pronte ad accompagnarla in un suo percorso.

La parola si concretizza in rabbia, dolore, fallimento di un progetto di vita che sembrava condiviso; nel prosieguo dell’ascolto spesso si trasforma in consapevolezza decisa:la donna prende a carico quello che dice, se ne assume la responsabilità affermando di volerne fare qualcosa.

L’uscire di casa, il varcare la soglia del Centro Donne Contro la Violenza diventa immagine della possibilità di uscire dalla chiusura in se stessa.

Inizia un percorso…conoscenza

Cosa offre il Centro Donne Contro la Violenza – Consultorio Giuridico e Psicologico:

– svolge la propria attività nel settore dei diritti civili e in particolare attiva

iniziative contro ogni forma di violenza verso le donne;

– si propone di difendere le donne nei momenti di confronto con la giustizia,

tramite l’assistenza legale, la costituzione di parte civile nei processi penali ed

ogni altra iniziativa giudiziaria a tutela dei diritti e degli interessi delle donne;

– rappresenta un punto di riferimento per la consulenza, l’orientamento,

l’accompagnamento e l’assistenza;

– è un luogo di accoglienza e di ascolto per tutte le donne con una particolare

disponibilità verso le donne che vivono un disagio sociale. Ascolto

e accoglimento delle “parole” dell’Altra;

– sostegno psicologico e consulenza legale;

– azioni di sostegno temporaneo immediato per aiutare le donne a

riconquistare la propria soggettività, ricerca lavoro, ricerca casa, etc…

– una “reale” rete con i servizi del territorio.

“Accogliere sé, accogliere l’altra”

è un progetto che riconosce la nostra Associazione come un luogo di collegamento di storie, biografie, risorse ed esperienze in un’ottica di reciprocità, ascolto e sostegno alle donne in difficoltà, tutte.

La formazione del gruppo di volontarie del Centro è di orientamento “clinico”.

Scelta dovuta per rispondere alle più complesse domande di “ricerca di se”

che le donne accolte pongono nel loro percorso verso la consapevolezza.

La presenza di idee, valori, stili di lavoro differenti sono considerati una

ricchezza per ognuna di noi. In fondo, siamo sempre

l’Unione Delle Donne di Torino, in Via Vanchiglia, n°6 tel. 011. 263 97 10

Lascia un commento